Sostenibilita' Alimentare, parliamone insieme

Entro il 2050, la popolazione mondiale sarà di 9 miliardi di persone (rapporto “The World Population Prospects 2019” delle Nazioni Unite): con tale crescita aumenterà di conseguenza anche la domanda alimentare. Inoltre alcune regioni del pianeta consumano (e sprecano) più cibo di quanto necessitano e hanno sistemi di produzione alimentare con un elevato impatto ambientale, in termini di inquinamento e consumo energetico. Questo insieme di fattori determina una iniqua distribuzione delle risorse alimentari a livello mondiale. Per garantire cibo a sufficienza per le generazioni future e al tempo stesso minimizzarne l’impatto ambientale, è necessario passare a produzioni alimentari più sostenibili e cambiare le nostre abitudini a tavola.

Ma quali cambiamenti bisogna apportare per raggiungere questo obiettivo?

Sostenibilità alimentare. Una diretta streaming per parlarne insieme

Molini Pivetti ha in programma per venerdì 9 ottobre alle ore 10 sui propri canali social (Facebook Linkedin e Youtube ) una diretta streaming aperta a tutti dal titolo “SOSTENIBILITÀ ALIMENTARE. AGIRE OGGI PER SALVARE IL DOMANI”. Un’occasione per esplorare e conoscere insieme la filiera della sostenibilità alimentare nei suoi aspetti ambientali, sociali e produttivi.

Alcuni dei massimi esperti del settore si confronteranno su dinamiche produttive, buone pratiche e nuove tendenze attorno alla sostenibilità, che possono contribuire a informare e sensibilizzare sulle possibilità di un’alimentazione più consapevole.

Gli ospiti della diretta 

Durante l’incontro interveranno:

Giovanni Dinelli, ordinario dell’Università di Bologna, coordinatore del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie e Direttore del Corso di Formazione in Agricoltura Biologica. Ricercatore di forme di agricoltura a basso impatto ambientale e della loro positiva ricaduta sulla salute umana;

Carlo Alberto Pratesi, co-autore del libro Il cibo perfetto (ed. Ambiente), ordinario di Economia e gestione delle imprese all’Università Roma Tre dove insegna marketing, innovazione e sostenibilità;

Matteo Aloe, uno dei due fratelli Aloe fondatori di Berberè, l’insegna di pizzerie artigianali nata nel 2010, riconosciuta dal pubblico e dalla critica enogastronomica, che l’ha decretata recentemente fra le 10 migliori catene di pizzerie in Europa. Ad oggi il brand conta 12 locali in Italia e uno a Londra, tutti sotto l’insegna dell’alta qualità e della sostenibilità;

Lisa Casali, scienziata ambientale, blogger, scrittrice, esperta in alimentazione e cucina sostenibile, che spiegherà come ridurre l’impatto ambientale grazie alle scelte quotidiane legate al cibo;

Franco Aliberti, noto chef e allievo di nomi del calibro di Gualtieri, Alajmo e Bottura, che da tempo si è fatto ambasciatore di un pensiero semplice e appassionato al tempo stesso: sprecare il meno possibile di ciò che la natura e la mano dell’essere umano riescono a produrre.

Molini Pivetti interverrà attraverso la voce dell’agronomo Alessandro Zucchi, che affronterà il tema:
Sostenibilità, perché crederci”. La Holding di Renazzo ha intrapreso la strada della sostenibilità con il progetto Campi Protetti Sostenibile che prevede la creazione di una filiera tracciata 100% emiliana: un’assunzione di responsabilità verso l’ambiente ma anche un concreto impegno socio-economico verso le aziende agricole aderenti. Con questo innovativo progetto Molini Pivetti ha ottenuto, già nel 2019, la Certificazione di Sostenibilità dall’ente CSQA, leader nel settore agroalimentare “Made in Italy”.

SHARE